Dicono di Noi

AllForTiles 2024

Dicono di Noi

AllForTiles 2024 diventa Forum B2B

ALLFORTILES 2024 diventa FORUM B2B, tra convegni e tavole rotonde

 Le ‘tavole rotonde’ elemento centrale della due giorni di Ceramicanda in programma al Palakeope di Casalgrande il 14 e 15 maggio prossimi: tra i temi in discussione la logistica, la geopolitica tra economia e credito, le materie prime e l’energia, con l’atteso focus su ‘idrogeno: utopia o realtà?’

La formula funziona, ma può funzionare ancora meglio». Ce lo disse, il Direttore, nel corso della prima riunione di redazione avente ad oggetto l’edizione 2019 di ALLFORTILES. L’evento creato e voluto nel 2017 e replicato nel 2018 come momento culturale di ‘incontro e confronto’ tra i players del distretto era già stato premiato da numeri e interesse e si apprestava a affiancare al programma culturale un momento espositivo. «Ovviamente, dovremo cambiare anche il programma culturale, potenziandolo», ci disse Roberto Caroli, che di quella necessità di evoluzione fece sintesi ‘inventandosi’ le tavole rotonde. Se fino al 2018 i convegni di ALLFORTILES prevedevano infatti lo sviluppo di un tema da parte di un esperto, affiancato magari da un giornalista sul palco, ecco lo step in più, nel 2019, ovvero la tavola rotonda. Mettere a confronto non più solo un esperto con la platea e con un tema, ma un parterre più vasto, in grado di dare una dimensione più compiuta all’esame della tematica in programma. Nacquero così, le ‘tavole rotonde’ che oggi sono il tratto distintivo di ALLFORTILES, gremendo da subito l’area convegni allestita, in occasione dell’edizione 2019, presso ModenaFiere. Si parlò di posa, in occasione della prima: sul palco, tra gli altri, il Presidente di Confindustria Ceramica Le ‘tavole rotonde’ elemento centrale della due giorni di Ceramicanda in programma al Palakeope di Casalgrande il 14 e 15 maggio prossimi: tra i temi in discussione la logistica, la geopolitica tra economia e credito, le materie prime e l’energia, con l’atteso focus su ‘idrogeno: utopia o realtà?’ ALLFORTILES forum B2B prende forma… Giovanni Savorani e quello di Assoposa Paolo Colombo oltre che l’architetto Massimo Iosa Ghini, in platea posti nemmeno in piedi a suggerire a Ceramicanda che, ancora una volta, si era riusciti ad intercettare un ‘bisogno’, o meglio una necessità. Quella di alzare il livello del dibattito, di aggiungere voce a voce, di dare modo al pubblico di misurare, attraverso le opinioni dei relatori, punti di vista che andassero oltre la mera illustrazione di un tema o la fredda analisi di un fenomeno. Del distretto ceramico si parla molto, ma il distretto ceramico, ci parve quando inventammo prima ALLFORTILES poi le ‘tavole rotonde’, non è che si fosse parlato tantissimo, fino ad allora. Ecco allora la ‘porta stretta’ attraverso la quale Ceramicanda ha scelto di passare, riuscendo anche – non era mai successo fino ad allora – a mettere a confronto con il Presidente della Regione Stefano Bonaccini i tre presidenti delle associazioni rappresentanti di tutte le ‘tavola rotonda’ assumere, senza togliere nulla agli altri eventi che competano il programma, una centralità propria, una funzione che è al tempo stesso ‘traino’ e suggerimento per gli altri appuntamenti che integrano la due giorni di Ceramicanda. A meno di un mese dall’evento il programma è quasi definito, e dietro quel quasi c’è una necessità di ‘limare’ i contenuti e fare in modo che una ‘finestra’ sull’attualità più stretta resti comunque aperta, ma i ‘pezzi’ sulla scacchiera della tavola rotonda, o meglio delle ‘tavole rotonde’ (ad ALLFORTILES forum ce ne saranno quattro) li abbiamo già disposti. Ecco come: martedi 14 alle 10 la ‘nostra’ due giorni si apre con ‘Dove vai se la logistica non ce l’hai’ e la presenza del Sottosegretario ai trasporti Gian Galeazzo Bignami, dei presidenti di Confindustria Ceramica e Acimac Giovanni Savorani e Paolo Lamberti, oltre a quella di Enrico Grassi, fondatore e presidente di E80 Group e dell’assessore regionale alla mobilità Andrea Corsini, mentre il tema dell’appuntamento pomeridiano è ‘Geopolitica, economia e credito: un 2024 ad ostacoli’: a svilupparlo Carlo Cottarelli e Alberto Forchielli. Mercoledi 15, invece, si parla di ‘Turchia e Ucraina: materie prime e scenari futuri’ con Dario Fabbri, Cecilia Sottilotta la mattina, mentre il pomeriggio imprenditori come Fabio Tarozzi di Gruppo B&T e la CEO di Iris Ceramica Group Federica Minozzi si confronteranno sul possibile futuro ‘a idrogeno’ del settore con, tra gli altri, l’AD di ICF & Welko Roberto Magnani, il Presidente di Sacmi Paolo Mongardi.

Gli altri protagonisti del ‘forum’

 Non soltanto ‘tavole rotonde’

Ecco altri appuntamenti e protagonisti della nostra due giorni. Martedi 15, nel pomeriggio, si parla di ‘intelligenza artificiale e marketing’ con Guido Di Fraia e di ‘dumping e antidumping’ con il Presidente di Cerame-Unie Elisabetta Gualmini, il DG di Confindustria Ceramica Armando Cafiero e l’AD di Italcer Group Graziano Verdi, oltre che di ETS con Giorgio Romani e Franco Manfredini, presidenti di Romani Group e Casalgrande Padana. Mercoledi spazio a estetica di prodotto e politica commerciale, con gli AD di Laminam Alberto Selmi e Stefano Bolognesi, Presidente di Cooperativa Ceramica d’Imola cui chiederemo se ‘si può vivere di sole lastre’. Ancora l’IA (e il suo impatto sui processi produttivi) protagonista, mercoledi pomeriggio, della lectio magistralis di Fabio Candussio, dicente di Ingegnera Gestionale dell’Università di Udine, che precede l’appuntamento con l’assessore regionale alle attività produttive Vincenzo Colla e il fondatore e Presidente di System Ceramics Franco Stefani che analizzeranno le dinamiche tra ‘distretto ceramico, governo regionale e centrale’.